Comunicazione aziendale: perché passare alla UCaas


Che tu sia a capo di un’azienda di piccole, medie o grandi dimensioni, stai vivendo, più o meno consapevolmente, due cambiamenti che stravolgeranno il modo di comunicare e di gestire la tua impresa:

  •  l’aumento continuo della concorrenza, che ti porta a dover offrire più servizi con meno risorse;
  • il passaggio a una modalità di lavoro più smart e mobile-focused, quella che vede, cioè, i dispositivi mobili al centro delle attività tue e dei tuoi dipendenti.

Adattarsi a questa nuova realtà non è semplice, devi avere le risorse adeguate, ma con la tecnologia che avanza più velocemente che mai, budget e tempi sono sempre più limitati, in tutte le aree.

La soluzione più smart? Te la forniamo noi in questo articolo.

Cloud, comunicazione unificata e UCaaS

Secondo un recente sondaggio, il 36% degli imprenditori ha adottato – o è in procinto di farlo – elementi di Unified Communication (che da ora in poi chiameremo semplicemente UC), che integrano varie forme di comunicazione, come, per esempio, messaggistica, telefonia VoIP, fax virtuale o videoconferenza.

Questa crescente richiesta, unita alla diffusione del cloud, ha portato allo sviluppo di una nuova frontiera per la comunicazione aziendale: si chiama UCaaS (Unified Communication as a Service) e ti dà la possibilità di utilizzare applicazioni di comunicazione unificata sfruttando le potenzialità della “nuvola”.

Il tutto come un servizio: mentre con le tradizionali applicazioni dovresti acquistare il software in anticipo come pacchetto e installarlo sul tuo computer, la modalità as a Service, ti permette di abbonarti al servizio, solitamente con un canone mensile, e di utilizzarlo online con file salvati su cloud invece che sul tuo computer.

In questo modo, avrai un’unica interfaccia in grado di gestire varie modalità di comunicazione, senza dover investire in nuove apparecchiature, ma sfruttando semplicemente dispositivi mobili capaci di connettersi a internet. E chi, oggi, non ha uno smartphone nella propria tasca?

Non sei convinto? Ecco 5 motivi che guideranno la tua scelta verso la UCaaS.

1. Flessibilità

Uno dei vantaggi della UCaaS è la velocità di distribuzione: semplicemente, quasi sempre, dovrai limitarti a effettuare un’iscrizione con username e password, sottoscrivere un abbonamento (con vincoli contrattuali non troppo rigidi) e il gioco è fatto.

Inoltre, non dovrai pianificare e implementare aggiornamenti di sistema: la UCaaS, infatti, offre aggiornamenti rapidi attraverso il cloud.

2. Risparmio ed efficienza

I servizi di UC ti permettono di comunicare in modo professionale con i tuoi clienti, abbattendo i costi associati ai tradizionali sistemi on-premise (cioè programmi informatici installati e gestiti in loco dal cliente finale) e i costi associati alla manutenzione e al supporto.

Grazie ai servizi di comunicazione unificata in cloud, poi, eviti l’obsolescenza tecnologica (i servizi sono costantemente aggiornati direttamente dai fornitori) e puoi contare su un sistema in grado di scalare rapidamente e di crescere insieme al tuo business, in continua evoluzione.

Questo aumenta l’efficienza delle risorse di bilancio: per un’azienda, infatti, passare da infrastrutture fisiche al cloud vuol dire poter trasformare gli investimenti da Capex a Opex. Questo porta a raggiungere alti livelli di flessibilità, che permettono di reagire rapidamente ai cambiamenti del mercato.

3. Maggiore affidabilità

I migliori fornitori di UCaaS hanno datacenter sicuri e con più sedi geografiche, per garantire la continuità del servizio in caso di eventi catastrofici. I tuoi dati e le tue impostazioni, come quelle di ogni altro utente, vengono sottoposti a backup continui, con sistemi di sicurezza molto avanzati.

Inoltre, tra i servizi forniti, c’è quasi sempre un monitoraggio 24/7, in modo da poter essere certi che i dati siano costantemente al sicuro.

4. Maggiore mobilità

La UCaaS facilita il lavoro in mobilità, lo smart working e la diffusione del BYOD (Bring your own device, cioè la tendenza dei lavoratori a utilizzare il proprio dispositivo personale a lavoro).

Questo perché ti dà la possibilità di accedere a tutte risorse e le funzionalità di comunicazione aziendali da qualsiasi dispositivo registrato, tra cui smartphone, laptop e desktop.

Per esempio, potresti scegliere di utilizzare il tuo smartphone per effettuare telefonate VoIP sfruttando il Wi-Fi aziendale. Oppure, con un’app da desktop, puoi trasformare qualsiasi PC connesso in rete in un telefono virtuale e, al tempo stesso, in un terminale di messaggistica unificata o di videoconferenza.

Effettuare queste operazioni gestendo uno strumento diverso per ciascuno di questi servizi rende i processi aziendali lenti e macchinosi. Con la UCaaS, gli utenti possono scaricare un’unica applicazione sul proprio dispositivo e gestire facilmente le varie forme di comunicazione.

5. Maggiore collaborazione

La UCaas ti permette di accedere, in qualsiasi momento e da qualsiasi dispositivo, alle risorse aziendali e collaborare con i tuoi colleghi anche quando siete distanti.

Puoi utilizzare gli strumenti aziendali, gestendo, condividendo e scambiando documenti, ma soprattutto coinvolgendo il team, anche se è dislocato in sedi differenti. In questo modo, pur lavorando in smart working, puoi sfruttare tutte le potenzialità del lavoro di squadra per aumentare il valore della tua azienda.

In questo articolo ti abbiamo dimostrato che la Unified Communication as a Service sta innovando il modo di comunicare e lavorare.

Molte imprese hanno già avviato un percorso di aggiornamento dei propri sistemi in chiave UCaas. E tu, sei pronto?

 

P.s. Unisciti a noi!

L’obiettivo di questo blog è aiutare startup e piccole imprese a migliorare la produttività aziendale. Pubblicheremo ogni settimana nuovi post con i nostri consigli.
Cosa aspetti? Iscriviti alla newsletter di Voverc. Prometto di fare del mio meglio per renderti entusiasta di esserti registrato.

About Leonardo Coppola

Leonardo CoppolaRomano di nascita, Argentino d'adozione: dicono che sono un tipo eclettico ma è solo un modo simpatico per non definirmi pazzo :-)
CEO di Voverc , appassionato di Digital Marketing e SaaS.
Ho un amore smodato per i Bulldog Inglesi.